L’impatto della Content Curation sugli ecosistemi dei media

Gli amici di InToscana hanno pubblicato il video del mio intervento (qui il prezi originale) all’Internet Festival di Pisa, rassegna su cui mi sono già ampiamente speso, in cui ho affontato il tema della Content Curation e degli effetti dei nuovi trend di interazione coi contenuti su ciò che ci ostiniamo a chiamare “televisione”, e sugli ecosistemi dei media in generale.

I punti chiave sono abbastanza consolidati: il passaggio dalla leva della fruizione a quella della condivisione, l’attenzione che diventa l’unica risorsa scarsa, le ragioni del successo di Tumblr e Instagram,  il “senso” che progressivamente acquista importanza a spese del “significato di un contenuto”.

Lo pubblico qui come “punto di appoggio” per un discussione che probabilmente si svolgerà altrove, sia nel mondo degli atomi, sia in quello dei bit. Per qualche motivo, il keynote del sottoscritto inizia solo al minuto 3.27, ma direi che è un male minore : )

About these ads

Una risposta a “L’impatto della Content Curation sugli ecosistemi dei media

  1. Pingback: Kindle, editoria digitale, e la dura lotta tra ragione e sentimento | Sed Non Satiata

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...